venerdì 26 giugno 2015

Celestin Messaggio - watercolor

Celestin Messaggio è nato  in Italia nel  1952 , ma ora vive in Normandia, dove nel 1955 si trasferisce con i suoi genitori, e che ben presto divenne il trampolino del  suo successo artistico. "Se il mio desiderio attuale mi spinge a descrivere il caldo sole  che illumina il sud, le acque di Venezia sono per me uno specchio che riflette i giardini di Giverny." . Nel 1989, il critico John Delaunay ha scritto di lui: "Celestino è il vero messaggio dell'ambasciatore di pastello in Francia."
Tuttavia, nel 1997, sente il bisogno di andare avanti e iniziare a esprimersi diversamente :  l'artista abbandona gradualmente pastelli a favore dell'olio . 
 Celestin è Cavaliere Ufficiale Accademico delle Arti e delle Lettere Greco-Marino in Italia. Messaggio ha anche ricevuto molti premi prestigiosi e medaglie durante la sua ricca carriera. Diverse città e musei hanno acquisito opere.
Messaggio è presente in collezioni private in Germania, Inghilterra, Belgio, Italia, Giappone, Paesi Bassi, Svizzera, Stati Uniti e, naturalmente, la Francia. .
























































































































www.messaggio-c.com








giovedì 25 giugno 2015

Mark Shasha - Tempo d'estate

Mark Shasha è un artista americano nato nel 1961, Egli è anche un autore, illustratore ed insegnante. I suoi soggetti ritraggono i paesaggi di luce che si trovano lungo la costa del New England, dove vive e lavora.
Shasha  ha studiato arte presso  la Rhode Island School of Design, dove ha conseguito il BFA nel 1983. Le sue opere sono comparse  in musei, gallerie e decine di pubblicazioni per tre decenni. I suoi dipinti sono apparsi in più di 50 mostre di rilievo da Hollywood, California, per il Museo d'Arte Lyman Allyn nel Connecticut e la Society of Illustrators di New York City.






















































































www.markshasha.com






mercoledì 24 giugno 2015

Daria Petrilli

L'illustratrice italiana Daria Petrilli ha studiato presso i'Istituto Europeo di design.
Le sue opere d'arte digitalisi rifanno  ai ritiri  di campagna descritte da Flaubert e Tolstoj. 
Si è specializzata nella raffigurazione di  pallide  bellezze vittoriane. Ma  la Petrilli sfuma i confini tra la natura e la società con il suo stile onirico, adornando alcuni protagonisti con le ali di uccelli ed altri con conchiglie e altri elementi naturali. Quando è stato chiesto della sua passione per gli uccelli, ha risposto: "A me comunicano un senso di irrequietezza primordiale.... I volatili sembrano comunicare un senso di inquietudine primordiale, perciò sono spesso presenti nelle mie tavole”....  È tutto digitale: rimaneggio fotografie con interventi di pittura, sempre digitale… un tripudio di Photoshop. Avrei potuto usare anche strumenti tradizionali, ma queste illustrazioni sono nate come un divertimento personale e le ho realizzate senza i veti di una committenza e nel modo più veloce possibile. "