giovedì 31 ottobre 2013

Il realismo paesaggistico di Guido Borelli









"Sono un vero amante della natura e di tutto ciò che dolce. I miei paesaggi e case uniscono realtà e immaginazione. In primo luogo, io conservo nella mia mente tutte le viste che trovo interessante. Più tardi, quando ho bisogno di un soggetto, quelle viste riemergere nella mia memoria, e dipingo quello che mi selettivamente ricordo di loro, con modificazioni intrinsecamente personali ". (Guido Borelli)















Guido Borelli  è conosciuto in tutto il mondo per i suoi paesaggi lirici e per le scene di paese italiano. Ispirato dal movimento delle ombre,  i dipinti a olio di Guido riflettono la natura come i loro punti focali raffiguranti  paesaggi italiani , case e ville del Nord Italia e  delle Alpi. 
















E 'nato a Calusoai piedi delle Alpi italiane,  nel 1952. Proviene da un background artistico.  il giovane Guido primo scoprì la pittura in età compresa tra  i 4-6 anni  e la sua famiglia  lo ha sempre incoraggiato a sviluppare il suo talento, fin dall'infanzia.   
















La prima sfida d'arte per Guido arrivò all'età di 13 anni, sotto forma di un premio del pubblico; ha continuato a fare passi artistici in  avanti  e ha avuto la sua prima mostra d'arte personale, alla giovane età di 17 anni alla Ars Plauda Gallery  di Torino.
















Dopo il liceo, ha ricevuto la sua formazione artistica presso l'Accademia Albertina di Torino fondata nel 1672, su richiesta speciale del re.I suoi dipinti catturano l'innocenza di tempi perduti e la nostalgia di lunghe storie fa del vecchio paese sentito sulle ginocchia di suo nonno. 














Borelli ha continuato ad avere mostre in tutto il mondo a Catania, Uruguay, Olanda, Egitto, Regno Unito, Malta, Norvegia, Germania, Stati Uniti, Spagna, URSS , Bulgaria, Francia, Polonia, Costa Rica, Kenya, Etiopia, e in Giappone. 

















Oltre a queste mostre temporanee, ha esposizioni permanenti presso  la Galleria 1000 a Carmel by the Sea, CA, Galleria Bella in New Orleans, LA, Galerie Art Passion a St Paul de Vence, Francia e presso la Galleria d'Arte di Portofino a Portofino , Italia. Oggi il suo lavoro è molto apprezzata e ha collezionisti in tutto il mondo. 




1ak (700x574, 371Kb)












I suoi quadri sono una meravigliosa combinazione di stili tradizionali e tuttavia sentono molto contemporanea, molto oggi.Essi sono infusi con una  sensibilità romantica, leggera, ricca di  pennellate  impressioniste . 























www.guidoborelli.com






I dipinti realistici di S.Elayaraja


S.Elayaraja



S.Elayaraja è uno dei popolari giovani artisti degli ultimi tempi. I suoi dipinti riflettono la vita reale, dove luce e ombra giocano un ruolo significativo.








Elayaradzha  è un moderno artista indiano, nato il 19 aprile del 1979  a  Tamil Nadu,  India.  Ha fatto il suo Master in dipinti in Government College di Belle Arti di Chennai. Si è specializzato in pittura ad olio, pittura acquerello, pittura della lama, pittura acrilica e fotografia.





Ha diretto numerose mostre partecipato a numerosi concorsi e premi vinti. Il suo unico show man nel 2009 chiamato "Dravidiche Donne", presentato da Mrs.Dhanalakshmi Fordyce in collaborazione con la galleria d'arte astratta lo ha portato alla fama.





S.Elayaraja


Nei suoi dipinti raffigura donne delle zone rurali del sud dell'India, impegnate in varie faccende catturndone  la loro bellezza naturale.








Le opere dell'artista sono stati calorosamente accolto da critici e appassionati d'arte per il suo stile tradizionale e realistico.




S.Elayaraja








elayarajaartgallery.com

I dipinti di Giorgio Brunacci





Nato a Roma nel 1957, Giorgio Brunacci vive in Francia dove espone per oltre venti anni. Dipinge a olio, su tela o su legno, ritratti, paesaggi e nature silenziose. Espone dal 1982-


"L’oggetto, la forma, in fondo, non sono che un pretesto. La tecnica, sopratutto, mi interessa per quello che permette di esprimere al di là. Essere un pittore è per me un modo di dare un significato a questa vita. Ogni volta che firmo un quadro, mi sembra di giustificare un pò la mia esistenza." (Giorgio Brunacci)

























































brunacci.it/giorgio-brunacci