lunedì 30 settembre 2013

Le fotografie surreali di Kiyo Murakami



Kiyo Murakami è una fotografa e designer freelance giapponese, nata nel 1976 a Tokio. Dopo aver compiuto gli studi artistici si è dedicata a varie forme d’arte, ha sperimentato nel campo dell’illustrazione, del design, della musica scoprendo di riuscire a esprimere al meglio se stessa attraverso la fotografia. Trova ispirazione nella pittura, nella musica e nel cinema, specialmente nei dipinti antichi e nei film vecchi ma molte idee le vengono da sogni e ricordi d’infanzia. La sua arte è una combinazione di fotografia e manipolazione digitale da cui nascono magnifiche opere d’arte.

L’elemento surreale è continuamente presente nei suoi lavori, infatti rimase affascinata fin da piccola dall’arte surrealista per quella sua capacità di trasportare in altri mondi


Melt in the Moment

Sky Smoking


Night Scented Girl 3

The World is Hiding a Voice in the Throat


Coming of Spring


Spring Garden



Under Water



Night Forest


Requiem


I Dreamt of the Birds Flying


Strings


Coming of Winter

Dancing Slowly
































www.facebook.com/kiyophoto


L'arte naif di Zenone (Emilio Giunchi)


Emilio Giunchi, in arte Zenone


Emilio Giunchi, pittore naif molto conosciuto in Italia e all'estero,  è  nato ad Arezzo, (Italia) ed è conosciuto in arte come Zenone. L'artista spiega il motivo di tale appellativo: " In arte ho scelto questo appellativo perchè mi lega a un ricordo importante, difatti Zenone è il Santo celebrato il giorno in cui eseguii il mio primo dipinto"




immagine



Nato ad Arezzo nel 1936, si è sempre dedicato alla cultura e all'arte.  cominciò a dipingere negli anni ’60 e nel decennio successivo cominciò a mostrare i suoi quadri.










Emilio Giunchi appartiene dunque al gruppo di artisti italiani "naive",molto apprezzati  in Europa per il loro candido puro stile, naturale e primitivo.  Dipinge dal 1972. Personalissima, ironica e raffinata la sua interpretazione del naif. 









Egli si inserì presto nella folta schiera dei “naïf” italiani con una pittura pulita che mostrava un idillio naturalistico, una semplificazione degli elementi architettonici sia rurali che cittadini, una festosità dei colori, un gusto primitivo del racconto della vita e della gente con dei risultati molto alti e convincenti.







Utilizzando il paesaggio toscano come punto di partenza, i dipinti di Zenone catturare i dettagli della vita quotidiana nei borghi italiani. 











Egli raffigura colorati invernali ed estive di prestigio scene idilliache di preti, suore e gente di campagna tendenti giardini, celebrando un nuovo giorno, o l'esecuzione di loro routine sacri.










Zenone crea  deliziose cittadine disposte a suo modo poetico di mostrare gli elementi architettonici distintivi di paesaggi rurali e urbani toscani



immagine






RECENSIONI:


" La pittura di Zenone è un grande racconto popolare dai toni gioiosi e commossi , un libro aperto che ci insegna e ci fa riflettere"







"Nei quadri di Zenone è tutto un eden gioioso e popolare, una dolce, serena e coordinata arcadia, talchè lo spettatore si sente il cuore allargare, i nervi distendersi e il respiro dilatarsi"




immagine



"Espressioni di una personalità semplice, spontanea, i dipinti di Zenone presantano scorci di paesi e casolari isolati , color ocra, solidi nell'aspetto , contornati da un paesaggio riconoscibile nelle colline toscane."




immagine

immagine



" Disegna la realtà in veste ingenua, semplice, scandita in chiese, paeselli, prati dove corrono fraticelli o suorine , albe, tramonti o notturni con un cielo purissimo dove ad un tratto campeggia grande un vaso decorato traboccante di fiori squillanti…"







"E ancora distese di campi, casolari, donne che raccolgono i frutti, contadini che lavorano la terra, fedeli che si avviano alla chiesa,tutti i personaggi immersi in una luce cromatica traslucida, in un’atmosfera serena, dove ogni figura o particolare emana un rapporto pacificato con il mondo, un’armonia di valori incontaminati."


















www.facebook.com/.../Zenone-Emilio-Giunchi


 E-mail:http://Emilio.giunchi@gmail.com